ARTICOLO ATTIVO
Periodo di validità di riferimento: 28/10/2022 - 18/01/2023
28/10/2022
FONDIRIGENTI

FONDIRIGENTI: PUBBLICATO L'AVVISO 2/2022 DESTINATO A DIRIGENTI DONNE

Leadership femminile per il cambiamento: investire nella formazione delle donne per la competitività delle imprese. Contributi fino a 12.500,00 euro per piani rivolti a dirigenti donne 
Gli Organi statutari di Fondirigenti hanno deliberato di promuovere un Avviso nazionale da 1,5 milioni di euro per contribuire alla crescita della competitività aziendale grazie all’investimento formativo sul talento femminile.  L’Avviso, attraverso interventi formativi rivolti allo sviluppo delle competenze manageriali femminili, vuole rappresentare uno strumento concreto a supporto della riduzione del gender gap in coerenza con le priorità della Missione 5 del PNRR - Inclusione e coesione.

I destinatari dei Piani formativi sono esclusivamente dirigenti donne di aziende aderenti e neo-aderenti al Fondo. Potranno altresì partecipare, in qualità di uditori, dirigenti di sesso maschile e altre figure manageriali (imprenditori, manager, giovani manager).

Ogni impresa potrà presentare un unico Piano formativo aziendale singolo e richiedere un finanziamento massimo di 12.500 euro

Le proposte formative dovranno presentare caratteristiche di originalità e personalizzazione sia nei contenuti che nelle metodologie e rientrare in una delle seguenti 5 Aree di intervento:  

  1. Sostenibilità ambientale e sociale: per supportare le imprese e le dirigenti verso l’attuazione di un modello di crescita efficiente e sostenibile. Gli interventi potranno focalizzarsi sulla sostenibilità ambientale (intesa come uno sviluppo dell’impresa in grado di mantenere la disponibilità e la qualità delle risorse naturali senza compromettere l’equilibrio ambientale) e sulla sostenibilità sociale (intesa come il complesso di azioni aziendali che incidono soprattutto a livello giuridico, economico e culturale). Contenuti principali: Economia circolare; Politiche ambientali in azienda; Comunicazione sociale e marketing etico; Certificazioni di prodotto e processo; Valutazione dell’impatto e dei benefici finanziari derivanti da modelli basati sull’Economia Circolare; Sistemi di misurazione degli indicatori di impatto per la società e l’ambiente; Valutazione e rendicontazione delle politiche di sostenibilità.
  2. Transizione digitale: per supportare le imprese e le dirigenti nell’introduzione di nuove tecnologie digitali per innovare o riconvertire la propria organizzazione: dal governo dei dati all’innovazione dei processi produttivi e di vendita. Contenuti principali: Impresa 4.0; Realtà aumentata, Manifattura additiva; Lean design; Design thinking; Machine learning e machine collaboration; Business model deployment; Open innovation; Blockchain technology; Business intelligence; Big Data; Business Analytics e CRM; Digital marketing e Ecommerce.
  3. Gestione dei rischi e delle crisi: energetica, finanziaria, della supply chain e della cybersicurezza:  per accrescere nelle dirigenti le capacità di analisi e mappatura dei processi di impresa per prevenire e identificare in itinere l’insorgere di rischi, degli eventi imprevisti e delle crisi che caratterizzano il contesto attuale. L’obiettivo è permettere al management di poter prevedere e gestire le conseguenze di tali rischi, minimizzandone l’impatto e garantendo la business continuity. Contenuti principali: rischio energetico; rischio finanziario; sicurezza della supply chain; sicurezza dei dati.
  4. Competenze per il cambiamento: per supportare le imprese e i dirigenti nella gestione del cambiamento delle modalità di lavoro e nella gestione delle risorse umane. Gli interventi dovranno essere orientati alla diffusione di una cultura aziendale volta alla flessibilità, al potenziamento di nuove competenze manageriali, ad una maggiore responsabilizzazione ed orientamento al risultato dei lavoratori, all’introduzione di strumenti per monitorare e analizzare le performance del personale. Contenuti principali: Smart e Agile working; Change management; Leadership; Politiche di welfare; Metodi e strumenti per valutare le competenze ed il potenziale; Progettazione e pianificazione condivisa dei processi lavorativi.
  5. Competenze per la valorizzazione della Diversity & Inclusion: per supportare le imprese e i dirigenti nella valorizzazione di tutte le diversità all’interno del contesto aziendale con un particolare riferimento alla crescita del talento femminile e delle nuove generazioni di leader. Contenuti principali: Politiche di Diversity & Inclusion a supporto dei cambiamenti organizzativi e della brand reputation; Strategie per l’empowerment femminile; Formazione di diversity manager; Costruzione di indicatori di verifica delle politiche di Diversity & Inclusion; Formazione per l’acquisizione della Certificazione del Sistema di Gestione della Parità di genere; Active ageing; Formazione dei neo-dirigenti; Employer branding e attrattività per i talenti; Relazioni impresa-sistema education; Mentoring e reverse mentoring; Piani di successione; Attività di Company induction & retention.

Inoltre, per promuovere la partecipazione delle PMI e delle imprese delle Regioni del Sud, nelle quali l’accesso alla formazione da parte del management femminile è ancora limitato, sarà attribuito un punteggio aggiuntivo di 4 punti ai Piani aziendali presentati da una PMI o da una impresa localizzata in una regione del Sud.

La presentazione dei Piani sarà consentita dal 14 novembre 2022 fino al 18 gennaio 2023, termine unico per la presentazione.  

Tutti i Piani presentati entro il termine unico verranno sottoposti ad una valutazione formale da parte della struttura del Fondo, e ad una valutazione di merito da parte di una Commissione esterna che, a chiusura dei lavori, redigerà una graduatoria.
Il Consiglio di Amministrazione del Fondo delibererà in merito all’approvazione della graduatoria garantendo il finanziamento delle iniziative con un punteggio uguale o superiore alla soglia di approvazione (75/100) nei limiti dello stanziamento previsto riservandosi, a proprio insindacabile giudizio, la facoltà di incrementare le risorse per finanziare i Piani idonei eccedenti il suddetto stanziamento. 

La graduatoria sarà pubblicata sul portale di Fondirigenti entro 90 giorni dal termine unico per la presentazione dei Piani, quindi entro metà aprile 2023.
Le attività dovranno concludersi entro 7 mesi dalla data di pubblicazione della graduatoria.